La fotografia di famiglia e i suoi stili

Esistono diversi generi di fotografia di famiglia.
In alcuni stili è fondamentale la spontaneità e il carattere delle persone, in altri la perfezione del set da studio, in altri ancora il creare un istantanea di un dato momento.
Ognuno di questi ha le sue peculiarità e conoscerle, può aiutare a individuare meglio il fotografo giusto.

_ LIFESTYLE

Cos’è?
È nato per creare dei ritratti di famiglia meno posati e più spontanei.
Questa fotografia si concentra più sul rapporto tra le persone, che sui ritratti ai singoli pur, spesso, inserendoli.
È un mix di autentico e diretto.
Questo mix varia da fotografo a fotografo, c’è chi esercita un controllo maggiore sullo stile (sceglie e consiglia i vestiti, cura l’ambiente, a volte crea anche delle palette per lo shooting, un tema) e chi (come me) preferisce controllare solo il minimo indispensabile per preservare l’autenticità del momento.

Dove?
In genere, il fotografo, sceglie una location, e una luce e poi dà alla famiglia libertà di interagire.
Queste sessioni fotografiche si possono svolgere sia a casa dei clienti, sia all’esterno.
Il lifestyle è il tipo di fotografia che ho fatto e faccio negli ultimi anni, nella quale, mi sento più a mio agio perché mi permette di raccontare le emozioni delle persone pur controllando, in parte, la luce e l’ambiente.

Per chi?
Per chi vuole un compromesso tra le foto totalmente spontanee e le foto più classiche. Chi ama le foto che raccontano ma preferisce un ambiente più controllato ed essere, in parte, guidato dal fotografo.

Risultato:
Immagini spontanee o quasi, in un ambiente controllato.
La più nota (o una delle più note) fotografa del genere al mondo è Tamara Lackey

 lifestyle  La fotografia di famiglia lifestyle

 

_FOTOGRAFIA DOCUMENTARIA DI FAMIGLIA

Cos’è?
È un genere che viene direttamente dal fotogiornalismo dal quale eredita la stessa enfasi sull’osservazione e ricerca del momento.

Questo tipo di fotografia permette alla famiglia di essere totalmente spontanea e naturale mentre il fotografo lavora per trovare l’angolo, il punto di vista e la luce migliore, senza però, intervenire nella scena.
L’enfasi è sul ricordo reale, e i momenti significativi che avvengono quotidianamente.

Dove?
O all’interno della casa della famiglia o in un posto significativo o comunque scelto dalla famiglia.

Per chi?
Per chi vuole ricordi autentici e vuole fermare il quotidiano nella sua imperfetta bellezza.

Nb, anche in questo caso c’è una sottile differenza tra il fotogiornalismo diretto, in cui il fotografo potrebbe intervenire, ad esempio aprendo una finestra o spostando un oggetto e il fotogiornalismo pure che segue il codice etico del NPPA  dove il fotografo non altera la scena in nessun modo.

Risultato:
Ricordi reali e foto totalmente spontanee.

Questo è il genere fotografico con cui ho iniziato, è il mio primo amore che nel tempo per difficoltà, complessità e costo elevato, ho messo un po’ da parte ma che sto continuando a proporre con la sessione: Un giorno nella vita.
La “migliore” e più nota fotografa del genere al mondo è Kirten Lewis.

fotogiornalismo di famiglia  fotogiornalismo di famiglia  fotogiornalismo di famiglia

_FOTO POSATE

Cos’è?
Dall’inizio della fotografia le famiglie hanno posato davanti alle telecamere per creare immagini che potranno essere tramandate per generazioni. È un tipo di fotografia completamente controllata dal fotografo che si concentra sulle persone più che sul rapporto tra di loro.

La luce, il set, la posa, sono tutti elementi minuziosamente e pazientemente sistemati dal fotografo.

In questo genere, spesso, si fa uso di Props o altri elementi di scena, esterni alla vita quotidiana della famiglia.
L’enfasi è sulla bellezza.

Dove?
Quasi sempre in studio, o all’aperto, in un luogo scelto dal fotografo.

Per chi?
Per chi ama le foto in posa più o meno tradizionali (dal punto di vista fotografico).

Risultato:
Fotografie pulite, orinate e più o meno classiche.

La più nota (o una delle più note) fotografa del genere al mondo è Kelly Brown
 foto di famiglia tradizionaleFoto sinistra Siza Padovan, foto a destra Camilla Parolin

_FOTOGRAFIA DI CONCETTO

Cos’è?
Un genere fotografico di famiglia nel quale si sceglie un tema e si crea un set per realizzarlo. è anche questo un tipo di fotografia controllata.

Dove?
Sia in studio che all’aperto, in un posto accuratamente scelto e allestito dal fotografo.

Per chi?
Per chi ama le foto controllate e simil lifestyle ma più creative e meno tradizionali.

Risultato
Foto artistiche.

 foto concettuali di famiglia
a sinistra Mayda Mason al centro  JINKYART  e a destra Munchkins and Mohawks photography


_FOTOGRAFIA DI FANTASIA 

C’è anche un sottoinsieme del ritratto di famiglia che è noto per la produzioni di foto di ispirazione onirica. Con elementi spesso aggiunti, in post produzione, in cui le immagini sono completamente rielaborate.

fotografia sulla sinistra  Stephanie Stanford e sulla destra Stephanie Ratto

Nessuno di questi stili di fotografia di famiglia è superiore all’altro se fatto con professionalità e personalità.
Inoltre, spesso, questa distinzione non è così netta poiché esistono tante contaminazioni tra i vari stili e i confini appaiono molto labili.
Ancora in Italia, purtroppo, c’è poca diffusione del genere fotogiornalismo o lifestyle meno controllato, ma più vado avanti e più mi rendo conto che questo è il genere di foto che io vorrei per me e per la mia famiglia ed è questo il genere di foto che vorrei avere della mia infanzia.

Questo articolo non aspira ad essere una trattazione completa sull’argomento, anche perché non è una visione così globale e ovviamente se ne invece un punto di vista soggettivo e parziale, spero comunque possa essere utile.

Articolo ispirato da: 4 Family Photography Styles You Need to Know

 

Leave A

Comment

Lascia un commento